credito

 

Criteri per l'attribuzione del credito scolastico e formativo

 

 

 

Riferimenti normativi:

- Decreto Legislativo n. 62/2017, come modificato dalla Legge n. 108/2018 (di conversione del "Decreto Milleproroghe" - Tabella A)

DPR 22 giugno 2009, n. 122, art. 6. comma 2;

A- Decreto Ministeriale 16 dicembre 2009 n. 99;

- Decreto Ministeriale 24 febbraio 2000 n. 49;

- Decreto Ministeriale 10 febbraio 1999, n. 34, art. 1

 
Riferimenti alle Deliberazioni del Liceo Classico "G. Garibaldi"
- Criteri per l'attribuzione del credito scolastico e formativo, a.s. 2018/2019
- Criteri per la valutazione del voto di condotta, inclusi indicatori, a.s. 2018/2019
-
Tabella per l'attribuzione del credito - Classi III, IV e per l'Esame di Stato, a.s. 2018/19 (aggiornata secondo le recenti modifiche di legge)
- Circ. D.S. n. 392 (08/06/2019), Determinazione Credito scolastico per gli Scrutini finali


Il Decreto Legislativo n. 62/2017, come modificato dalla legge n. 108/2018 (di conversione del "Decreto Milleproroghe"), ha introdotto diverse novità riguardanti l’Esame di Stato di II grado, a partire dall’a.s. 2018/19. Tra le novità ricordiamo quelle riguardanti il credito scolastico, relativamente al quale sono state fornite ulteriori indicazioni dalla Nota MIUR prot. 3050 del 04/10/2018 (vedi allegati).

L’attribuzione del credito scolastico è di competenza del consiglio di classe, compresi i docenti che impartiscono insegnamenti a tutti gli alunni o a gruppi di essi, compresi gli insegnanti di religione cattolica e di attività alternative alla medesima, limitatamente agli studenti che si avvalgono di tali insegnamenti. L’attribuzione del credito avviene sulla base della Tabella A (allegata al Decreto 62/17), che riporta la corrispondenza tra la media dei voti conseguiti dagli studenti negli scrutini finali per ciascun anno di corso e la fascia di attribuzione del credito scolastico.

Tabella Attribuzione credito scolastico a decorrere dalle Classi Terze dell'a.s. 2018-2019, come da Verbale del Collegio dei Docenti del 23/10/2018, si allega la Tabella valevole per l'attribuzione del credito scolastico, con riferimento alle Classi Terze e a valere dall'a.s. 2018/2019. 

L’attribuzione del credito scolastico è regolata dalle disposizioni emanate dal Ministero dell’Istruzione secondo le recenti modifiche apportate, pertanto si invitano i Sigg. Genitori e gli Alunni a verificare la validità a decorrere dall'a.s. 2018/2019(La tabella del a.s. precedente 2017/2018 sostituisce la tabella prevista dall'articolo 11, comma 2 del D.P.R. 23 luglio 1998, n. 323, così come modificata dal D.M. n. 42/2007).

Tempistica e comunicazione conversione credito a.s. 2018/19

I consigli di classe, leggiamo nella suddetta circolare Miur, svolgono tempestivamente e, comunque, non più tardi degli scrutini intermedi, la conversione del credito scolastico conseguito nel III e nel IV anno di corso da ciascuno studente (secondo quanto indicato nelle sopra riportate tabelle), verbalizzandone l’esito.

L’esito dell’operazione di conversione del credito sarà comunicata agli studenti e alle famiglie tramite i consueti canali di comunicazione scuola- famiglia, al fine di rendere consapevole ciascun alunno della nuova situazione.

Credito e abbreviazione per merito

Nel caso di abbreviazione del corso di studi per merito (ossia per i candidati frequentanti la classe quarta, poi ammessi all’esame), il credito scolastico del quinto anno è attribuito nella stessa misura di quello del quarto (se per il quarto anno il consiglio di classe attribuisce, ad esempio, 10 punti, lo stesso avverrà per l’ultimo anno non frequentato).

Il D.lgs. n.62/17, considerato che i nuovi punteggi entrano in vigore nel 2018/19 e che l’attribuzione del credito riguarda gli ultimi tre anni di corso, dispone la conversione del credito attribuito negli anni precedenti (classi III e classi III e IV), distinguendo tra chi sosterrà l’esame nel 2018/19 e chi lo sosterrà nel 2019/2020:

  • chi affronterà l’esame nel corrente anno scolastico avrà il credito “vecchio” del III e IV anno da convertire, nuovo per il quinto;
  • chi affronterà l’esame nel 2019/20 avrà il credito “vecchio” del III anno da convertire, nuovo per il quarto e il quinto.

 

 

 

 

 

 

 

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

A.S. 2017/2018:

Media dei voti

Punteggio

III anno

IV anno

V anno

M = 6

3-4

3-4

4-5

6 < M < =7

 4-5

 4-5

5-6

7 < M <= 8

 5-6

5-6

6-7

8 < M = 9

6-7

6-7

7-8

9<M<=10

7-8

7-8

8-9

NOTA - M rappresenta la media dei voti conseguiti in sede di scrutinio di ciascun a.s. Il credito scolastico, da attribuire nell'ambito delle bande di oscillazione indicate dalla tabella, va espresso in numero intero e deve tenere in considerazione, oltre la M dei voti, anche l'assiduità della frequenza scolastica, l'interesse e l'impegno nella partecipazione al dialogo educativo e alle attività complementari ed integrative ed eventuali crediti formativi. All’alunno che è stato promosso alla penultima classe o all’ultima classe del corso di studi con un debito formativo, va attribuito il punteggio minimo previsto nella relativa banda di oscillazione della tabella. In caso di accertato superamento del debito formativo riscontrato, il Consiglio di Classe può integrare in sede di scrutinio finale dell’anno scolastico successivo il punteggio minimo assegnato, nei limiti previsti dalla banda di oscillazione cui appartiene tale punteggio.

 

Al fine di assicurare omogeneità di comportamento nelle decisioni dei Consigli di classe, il Collegio dei Docenti ha deliberato:

1) Di attribuire il credito, come previsto dalle note alla tabella A, allegata al D. M. 99/2009 e della nota in calce, tenendo conto, oltre che della media dei voti, anche dei seguenti elementi:

a) Frequenza delle lezioni

b) Partecipazione al dialogo educativo

c) Partecipazione con interesse ed impegno ad attività didattiche o ad attività integrative del P.O.F

d) Documentazione di qualificate esperienze formative acquisite fuori dalla scuola (credito formativo)

MediaBandaFasciaCriteri
Media 6

Banda 3-4

V anno 4-5

M=6

Se sussistono almeno tre dei requisiti indicati

Media 6/7

Banda 4-5

V anno 5-6

6,1≤M≤6,5

In presenza di almeno tre dei requisiti indicati
6,51≤M≤7In presenza di almeno uno dei requisiti indicati
Media 7/8

Banda 5-6

V anno 6-7

7,1≤M≤7,5In presenza di almeno tre dei requisiti indicati
7,51≤M≤8In presenza di almeno uno dei requisiti indicati
Media 8/9

Banda 6-7

V anno 7-8

8,1≤M≤8,5In presenza di almeno due dei requisiti indicati
8,51≤M≤9In presenza di almeno uno dei requisiti indicati
Media 9/10

Banda 7-8

V anno 8-9

9,1≤M≤10In presenza di almeno uno dei requisiti indicati

2) Di assegnare, in sede d’integrazione del giudizio finale, in caso di esito positivo, il punteggio minimo della banda di oscillazione agli alunni con giudizio sospeso in 2 o 3 discipline o ammessi alla classe successiva per voto di consiglio. Nel caso sospensione in una sola materia, in presenza di una votazione di piena sufficienza, il consiglio di classe può attenersi a quanto stabilito per i casi di promozione nel mese di giugno.

Per quanto riguarda l’attribuzione del credito formativo il Collegio dei Docenti ha deliberato di valutare al massimo due attività, coerenti con gli obiettivi del liceo, adeguatamente descritte e certificate da parte di enti, associazioni, istituzioni, agenzie, svolte dallo/a studente/essa nei seguenti ambiti:

- cultura
- impegno nel sociale
- attività sportive ed agonistiche


 Criteri per l'attribuzione del voto di Condotta e comportamento generale 

I criteri di valutazione del voto di condotta fanno riferimento ai seguenti indicatori:

A.     FREQUENZA (e puntualità): numero di assenze, ritardi, ingressi alla 2h, uscite anticipate, giustificazione delle assenze;

B.     COMPORTAMENTO: rispetto degli altri, adesione ai principi e alle regole di convivenza, nei confronti dei Docenti, Personale ATA, Compagni;

C.     PARTECIPAZIONE: intesa come collaborazione, confronto, interazione con Docenti e Compagni;

D.     IMPEGNO: nel lavoro scolastico e nella puntualità delle consegne.

 

È consultabile in allegato la griglia di valutazione approvata dal Collegio dei Docenti in data 19.10.2017 e pubblicata nella sezione "Monitoraggio e Valutazione" del sito web di Istituto, Area 'Gestione del Liceo'.

Albo on line

 
 

Dove siamo

Sede Centrale: Via Canonico Rotolo, 2 - 90143 Palermo (PA)
Tel: +39 091 589624
Fax: +39 091 6110757

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Trovaci sulla mappa

  • Succursale: Via Generale Arimondi, 38 - 90143 Palermo
    Tel: +39 091 346152

    Responsabile per la Protezione Dati (RPD) / Data Protection Officer (DPO):
    ATS s.r.l., Via Antonio Veneziano, 77/B - PALERMO
    Recapiti: Tel. 0916516150 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Sito web: http://www.atsonline.it

 

  •  

Seguici su Facebook

Vai all'inizio della pagina